Calcio Empoli
Sito appartenente al Network

Stranieri Azzurri – Johnny Ekström, il primo in Serie A

Fabio Ornano per CalcioEmpoli 2022

Nell’estate 1986 l’Empoli si ritrova in Serie A in maniera inattesa, dopo il declassamento del Lanerossi Vicenza. La scelta per il primo straniero di un momento storico cade su un giovane e quotato attaccante svedese: Johnny Ekström

PRIMA. Quando Johnny Ekström viene ingaggiato dall’Empoli, nell’estate 1986, è un giovane attaccante in rampa di lancio. Proviene dall’IFK Göteborg, dove si è laureato capocannoniere dell’Allsvenskan arrivando alle semifinali di Coppa dei Campioni. Non solo: ha appena debuttato in Nazionale, e il 10 settembre decide Svezia-Inghilterra con un suo gol. Sbarca a Linate da Stoccolma il giorno dopo, accompagnato dal suo agente Lantz. Eppure Empoli è arrivata dopo un sogno sfumato. Infatti a fine stagione, mentre si trovava in vacanza in Norvegia, lo chiama l’IFK: il Barcellona, contro cui aveva ben figurato in Europa, vuole sottoporgli un contratto monstre di 8 anni. Con una clausola di rescissione unilaterale per gli spagnoli, che possono esercitare fino al 1° luglio. Accade che il Barça riesca a ingaggiare Gary Lineker. Il contratto con il giovane Johnny viene stracciato, con comprensibile delusione del ragazzo, che si accasa in Italia.

EMPOLI. “Sono felicissimo di poter giocare in Italia dove potrò fare esperienza, cosa che mi interessa di più in questo momento dei soldi che potrò guadagnare” (La Stampa, 12 settembre 1986): questo biondo centravanti longilineo e rapido, che sfiora il metro e 90, sembra avere le idee chiare. Non debutta prima del 26 ottobre, perché ancora bloccato da impegni con l’IFK. Il calcio italiano non è semplice, anche per un giovane che sa il fatto suo. 3 reti il primo anno, altri 5 nel 1987-88. Dopo la retrocessione dell’Empoli, lascia la Serie A. Senza aver sfondato: un peccato per “Kallebäcksexpressen” (l’espresso di Kallebäck, nome di un distretto di Göteborg).

POI. Chiusa l’esperienza toscana, si accasa nientemeno al Bayern Monaco prima di un biennio francese al Cannes e il ritorno al primo amore: l’IFK. Nel frattempo disputa il Mondiale di Italia ’90 e l’Europeo casalingo ’92: 47 presenze e 13 reti nella Svezia. Nella stagione 1993-94 ritorna per poco tempo nel Belpaese, chiamato dalla Reggiana. Betis Siviglia, Dinamo Dresda, Eintracht Francoforte le ultime tappe. Appende le scarpe al chiodo nel 1998 dopo essersi rimesso per l’ultima volta addosso, neanche a dirlo, la maglia dell’IFK Göteborg. Nella medesima città si è stabilito a vivere e lavora come custode per HSB, importante cooperativa nel ramo abitativo.

® RIPRODUZIONE RISERVATA


Johnny Douglas Ekström (Örgryte – Svezia, 5 marzo 1965)

Periodo all’Empoli: 1986-88.

Presenze: 53.

Reti : 8.

Johnny Ekström oggi (fastighetsfolket.se)

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Nuova puntata di Stranieri Azzurri, transitati per Empoli in vari momenti della loro carriera. Oggi...
Un anno fa l'Empoli otteneva un'importante vittoria a Bologna grazie al gol del capitano azzurro...
L'Empoli paga a caro prezzo un inizio negativo e il Chievo ne approfitta per passare...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...

Calcio Empoli