Calcio Empoli
Sito appartenente al Network

Zanetti: “Contro la Sampdoria sarà uno scontro diretto: serve la vittoria”

Le parole in conferenza stampa del tecnico dell’Empoli, alla vigilia della sfida con i blucerchiati

Una gara importante per la salvezza. Questo, in sintesi, il pensiero di Paolo Zanetti, tecnico dell’Empoli che domani sfiderà la Sampdoria nel posticipo delle 20.45, allo stadio Castellani.

Per noi è una partita importante“, ha detto Mister Zanetti, uno sconto diretto, una gara in cui dovremo fare il nostro massimo per provare a vincere. In mezzo c’è la Sampdoria, un avversario in questo momento molto difficile, aggressivo: sarà una sfida emozionante. Come si prepara questa gara? Come le altre. Si prepara al massimo cercando di curare i dettagli, con tanta umiltà, dedizione e fame di arrivare il più in alto possibile. Questo a prescindere dall’avversario. Si preparata così, come le altre, sfruttando il fattore campo: spero che vengano in tanti a darci una mano, abbiamo un bisogno estremo di essere un tutt’uno con il nostro pubblico, che ci aiuti ad avere quell’energia tale che serve in una partita del genere. Senza particolare pressione e senza alcun tipo di rilassatezza. Visto il pari con la Lazio, se c’è una crescita sotto il profilo caratteriale della squadra? La squadra mi ha dimostrato che non molla mai, che sa stare dentro le partite dure. L’ha dimostrato tante volte, in alcune circostanze il risultato non ci ha premiato mentre in altre sì. Adesso abbiamo una partita diversa, finalmente giochiamo in casa: avremo bisogno assoluto della spinta del nostro pubblico per creare una bella serata per tutti. Dobbiamo fare in modo che gli ultimi due punti vengano valorizzati puntando alla posta piena. Ci attendono ancora tante battaglie. Che Samp mi aspetto? Una squadra aggressiva e con tanto agonismo, questa sarà la partita. Noi dovremo essere bravi a stare dentro questo genere di gara. Ma in questo momento abbiamo la forza per stare dentro ad ogni tipo di partita. Se abbiamo due risultati su tre? Noi andiamo in campo per vincere, non facciamo calcoli soprattutto in questa fase. Abbiamo l’opportunità di fare di tutto per vincere questa partita, in mezzo c’è la Sampdoria che ha messo in difficoltà le squadre che ha affrontato ed ha aumentato il suo livello agonistico con il cambio allenatore. Una squadra molto fisica che ha giocatore importanti. Una partita difficilissima. La posizione in classifica? Mi interessa la posizione alla fine del campionato. Non vogliamo avere la pancia piena, i calciatori non la devono avere: sarebbe pericoloso. Dobbiamo rimanere umili, tutti quanti, la posizione ci deve solo dare consapevolezza in più soprattutto quando abbiamo la palla. Bisogna stare sul pezzo ed avere una grande tenuta mentale, è un lavoro che va fatto quotidianamente. Quanto ha pesato Caputo nei primi due pareggi del 2023? Siamo una squadra, ognuno deve fare bene il suo e sono tutti importanti alla loro maniera. Ciccio in questo si sposa benissimo: vive per il gol ma non è assolutamente una persona o un calciatore egoista, punta al bene della squadra. In campo aiuta, fa assist, gol, fa fatica e corre: fa quello che deve fare un calciatore dell’Empoli, lui lo rispecchia perfettamente. Questa è la valenza di Caputo, un esempio per i ragazzi più giovani. La prova di Fazzini con la Lazio? All’inizio ha pagato lo scotto di giocare all’Olimpico ed avere davanti un calciatore come Milinkovic Savic, non era facile. Alla lunga si è stabilizzato e ha fatto una buona partita, ha fatto un’ottima esperienza”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Intervistato dai canali ufficiali della Serie A, il centrocampista dell'Empoli Razvan Marin parla dell'obiettivo salvezza. ...
Oltre a quella di Sassuolo-Empoli, ecco tutte le altre designazioni arbitrali per il 26° turno...
Sebastian Walukiewicz parla alla Nazione di Empoli: "Il cambio di assetto tattico ci ha aiutato....

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...

Calcio Empoli